Guida per imballaggi con approvazione ONU per merci pericolose

imballaggi onu

Quali regolamenti di legge vigono in Europa per il trasposto di merci pericolose? Come viene disciplinato il trasporto di merci pericolose?

Il trasporto di merci pericolose viene disciplinato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) a livello transnazionale. Le basi normative sono state definite nelle “Recommendations on the Transport of Dangerous Goods” e vengono costantemente revisionate. La versione attualmente in vigore è la Revisione 21 (2019).

Per le diverse vie di trasporto sono stati redatti accordi separati.

  • Il trasporto di merci pericolose su strada viene disciplinato dalla ADR. L’abbreviazione ADR significa “Agreement concerning the International Carriage of Dangerous Goods by Road”.
  • Il trasporto di merci pericolose su rotaia viene disciplinato dall’Ordinamento per il trasporto internazionale di merci pericolose su rotaia (RID).
  • Il trasporto di merci pericolose su corsi navigabili interni viene disciplinato nell’accordo ADN. ADN è l’abbreviazione di “Accord européen relatif au transport international des marchandises dangereuses par voie de navigation intérieure”.
  • Il trasporto di merci pericolose via mare viene disciplinato dal codice IMDG (International Maritime Code for Dangerous Goods).

Cosa viene disciplinato nella ADR?

La ADR è la più importante normativa per il trasporto di merci pericolose su strada nell’Unione Europea. L’accordo è stato decretato nel 1957. Oggi la ADR è in vigore in un totale di 52 stati membri. Accanto agli stati membri dell’Unione Europea, alcuni stati non membri hanno sottoscritto l’accordo al fine di agevolare il trasporto internazionale di merci pericolose. La normativa della ADR viene armonizzata e/o integrata ogni due anni.

La ADR disciplina:

  • La classificazione delle merci;
  • Il marchio e la documentazione delle merci pericolose;
  • I requisiti di imballaggi e contenitori nei quali vengono trasportate le merci.

Quali sono le classi di merci pericolose?

Le merci pericolose sono suddivise in diverse classi. Queste classi sono in vigore a livello globale. L’Organizzazione delle Nazioni Unite ha definito nove classi in totale. Queste sono:

  1. Sostanze esplosive
  2. Gas
  3. Sostanze liquide infiammabili
  4. Sostanze solide infiammabili
  5. Sostanze ossidanti
  6. Sostanze tossiche e infettanti
  7. Sostanze radioattive
  8. Sostanze corrosive
  9. Sostanze e oggetti pericolosi di diverso genere
classi di merci periolose

Cos’è un’omologazione ONU? Cosa significa omologazione ONU?

Le merci pericolose possono essere trasportate esclusivamente in imballaggi dotati di marchio ONU. Al fine di agevolare il trasporto internazionale, l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha compilato un’ampia normativa per il trasporto (e l’imballaggio) di merci pericolose.

A ogni sostanza pericolosa viene assegnato un apposito numero ONU. In virtù di ciò, è possibile determinare i regolamenti vigenti in materia di imballaggio e trasporto di merci pericolose. A seconda del numero ONU e della classe di pericolosità, vigono determinate linee di condotta per il trasporto stradale, ferroviario, acquatico o aereo delle merci.

Ogni marchio ONU contiene una lettera. Questa lettera indica il rispettivo gruppo di imballaggio. Viene distinto tra:

            UN-X

            UN-Y

            UN-Z

Quali sono i gruppi imballaggio per le merci pericolose?

Gli imballaggi per le merci pericolose sono suddivisi in tre gruppi:

  • Gruppo di imballaggio I – Pericolo elevato/sostanze molto pericolose
  • Gruppo di imballaggio II – Pericolo medio
  • Gruppo di imballaggio III – Pericolo basso

I gruppi di imballaggio I, II e III si riferiscono alle sostanze che vengono imballate. Ai gruppi di imballaggio sono state assegnate lettere (X, Y o Z) che indicano il gruppo di imballaggio consentito per determinate merci pericolose.

Le sostanze appartenenti al gruppo di imballaggio I (pericolo elevato) possono essere imballate esclusivamente in imballaggi per merci pericolose recanti il marchio ONU UN-X.

Le sostanze appartenenti al gruppo di imballaggio II (pericolo medio) possono essere imballate esclusivamente nel gruppo di imballaggio recante il marchio ONU UN-Y.

Le sostanze appartenenti al gruppo di imballaggio III (pericolo basso) possono essere imballate esclusivamente nel gruppo di imballaggio recante il marchio ONU UN-Z.

gruppo imballaggio

Quale organismo rilascia le omologazioni ONU? Quali sono gli organismi di controllo per gli imballaggi di merci pericolose?

Gli imballaggi di merci pericolose devono essere testati da un’autorità ufficiale e, una volta risultati idonei, ottengono un marchio ONU individuale. Vi sono diversi istituti di controllo responsabili del rilascio di omologazioni ONU. I responsabili dei controlli in Austria sono l’istituto Staatliche Versuchsanstalt TGM e l’istituto indipendente Forschungs- und Prüfinstitut OFI.

Il responsabile dei controlli per gli imballaggi di merci pericolose in Germania è l’istituto Bundesanstalt für Materialforschung und –prüfung BAM.

Come sono composti i marchi ONU? Come devono essere contrassegnate le merci pericolose per il trasporto?

Le merci pericolose devono evidenziare costantemente il corretto numero a loro assegnato. Il marchio ONU è composto di un codice alfanumerico, che consente di identificare le caratteristiche principali degli imballaggi di merci pericolose e del rispettivo contenuto.

Il marchio ONU è univoco per ogni prodotto o serie di prodotti. Il marchio ONU è composto come segue:

UN 1H2 / Y23 / S / … / A / PA-01 / TGM-K149

Il marchio ONU inizia sempre con le lettere “UN“. Seguono:

1H2
Una combinazione di numero, lettera e numero.
La prima cifra (un numero compreso tra 1 e 7) descrive il tipo di imballaggio.

1 = Cilindro, contenitore
2 = Fusto
3 = Tanica
4 = Scatola, cassa, cartone
5 = Sacchetto
6 = Imballaggio combinato
7 = Recipiente a pressione

La lettera descrive il materiale dell’imballaggio. “H“ in questo caso significa plastica.
Il secondo numero indica se l’imballaggio è dotato di coperchio amovibile.

1 = con coperchio non amovibile
2 = con coperchio amovibile

Y23
La lettera indica per quale gruppo (I, II, III) è omologato l’imballaggio. Il numero descrive la massa lorda massima consentita dell’imballaggio (compreso il contenuto) Per i materiali di riempimento liquidi ne viene invece indicata la densità massima.

S
Questa lettera descrive il tipo di sostanza. Le sostanze solide vengono indicate con la lettera “S”. Per le sostanze liquide deve essere indicata la pressione di prova.


Qui vengono indicate le ultime due cifre dell’anno di fabbricazione.

A
Questa lettera indica il paese presso il quale è stata rilasciata l’omologazione ONU. “A” significa Austria.

PA-01
Questa indicazione definisce l’organismo di controllo che ha omologato l’imballaggio.

TGM-K149
Le ultime cifre contrassegnano il numero di omologazione assegnato dall’autorità di controllo.

Quanto tempo è valida un’omologazione ONU?

Il certificato di omologazione solitamente non ha una scadenza. Un’omologazione perde la sua validità se viene ritirata dall’autorità competente.

Gli imballaggi sono autorizzati al trasporto di merci pericolose per un massimo di 5 anni a partire dall’anno di fabbricazione. Per determinate merci pericolose è possibile che venga definita una durata di utilizzo più breve.

Scopri i nostri imballaggi con le approvazioni ONU

Scoprire più imballaggi industriali